CARATTERISTICHE

Il sistema portuale di Crotone è composto dal Porto Vecchio e dal Porto Nuovo.

Il Porto Vecchio, con entrata a Sud, specchio d’acqua di 66.400 mq, rappresenta una piccola darsena per la marineria locale, le imbarcazioni da pesca e il piccolo diporto fino ai 30/35 metri. Al suo interno operano varie attività e vi è la possibilità di ormeggi e assistenza, oltre a posti barca per il transito.

I fondali del Porto Vecchio variano tra 1,5 e 5 metri di profondità. Attualmente vi è un grave insabbiamento dell’imboccatura portuale con conseguente interdizione all’ingresso per le imbarcazioni con pescaggio superiore ai 2,5 m. Tutte le imbarcazioni devono mantenere la destra nelle manovre di entrata, passando nei pressi del lanternino verde. I venti di traversia sono lo scirocco e il libeccio.

Il Porto Nuovo, con entrata a Nord, è dotato di enormi specchi acquei (783.000 mq) e lunghe banchine, in molti casi ancora non attezzate e gestite per via dell’imminente approvazione del Piano Regolatore Portuale, che sancirà la definitiva riconversione di molti spazi dalla passata destinazione industriale a quella turistica. Infatti, attualmente, salvo alcune attività che operano come pionieri del settore da diporto nel Porto Nuovo, per l’assistenza e l’ormeggio yacht, il rifornimento di gasolio e il rimessaggio, sono previsti importanti investimenti per il dragaggio e la sistemazione delle banchine, sia in chiave di marina turistica che di cantieri navali.

Nel Porto Nuovo continua anche l’attività commerciale del carico/scarico merci, che oggi persiste nelle banchine a Nord, adiacenti alla foce del fiume Esaro.

I fondali del Porto Nuovo, salvo l’area di Spiaggia delle Forche, sono intorno ai 9 metri di profondità. I venti di traversia sono la tramontana e il maestrale.

COORDINATE: 39°05′,74 N 17°07′,48 E